Saturday, November 15, 2014

La Feroniade

http://media-cache-ak0.pinimg.com/originals/33/0d/39/330d390db038396e5df847bad751d0e7.jpg 

 V'era la rosa che mandâr primieri
di Damasco i giardini e di Mileto;
quella rosa che poi, nel fortunato
grembo translata dell'ausonia terra,
fu pestana nomata e prenestina.
Sua sorella minor, ma di più grido,
le fioriva da canto la modesta
licnide figlia delle ambrosie linfe,
di che le Grazie un dì le belle membra
lavâr di Citerea, quando dai primi
ruvidi amplessi di Vulcan si sciolse.
 
V. Monti
Post a Comment