Dreiser Cazzaniga


Dreiser Cazzaniga

Crea tu insignia


Dreiser Cazzaniga fu l'intimo amico di genseki durante lustri di povertà, marginalità ed escursioni per valli, boschi e torrenti. La sola aspirazione non dichiarate ma evidente di Dreiser Cazzaniga fu quella di essere perfettamente inutile. Non conseguì soddisfarla perché fu assassinato vilmente da Lou Spadaro di Quittengo spinto al crimine dal ricatto sessuale della stagionata, stridula Unika Rovelli, In realtà Spadaro era in parte solo il frutto della fantasia di Dreiser Cazzaniga anche se non si può negare a priori che sia esistito davvero: Lou Spadaro di Quittengo, è altrettanto vero che fu una creazione della mente febbrile del povero Dreiser, Come Unika del resto. Il Commissario Fabro, che fu incaricato delle indagini sull'omicidio di Dreiser Cazzaniga e sul mistero delle scatole di carne Manzotin non riuscì mai a trovare lo Spadaro e l'infame Unika, Si può sostenere quindi legittimamente che Dreiser si sia suicidato. Comunque non riuscì nell'intento di essere perfettamente initile. Dreiser Cazzniga fu sodale di Bools Corracha quendo questi giunse a Jeve come un Obermann hyppie. Con lui si occupò degli studi sul vicino Borgo, studi di dialettologia e di etnologia essendo il Borgo un triste angolo di mondo in cui vigeva la più rigida endogamia e i cui abitanti  si dedicavano a un solo lavoro quello della produzione di vetro. Nel borgo la società era rigidamente divisa in caste. La rigida endogamia intercastale aveva nei secoli prodotto un drammatico rincretinimento de borghigiani che i due amici si dilettarono a descrivere dettagliatamente nei suoi riflessi sul deragliamente sintagmatico e paradigmatico della parlata locale. I due ebbero la soddisfazione di riportare alla luce anche la memoria e qualche opera di Peire de Lautel il trovatore del Borgo, scudiero di Sordello.
Dreiser Cazzaniga fu un ghibellino, un dolciniano fino alla morte sia violenta.
Che Dio lo perdoni e lo accolga nella sua infinita misericordia.
La pagina di Feisbuc ho voluto dedicarla alla sua memoria.
genseki