Monday, October 27, 2014

Epitaffio

Ê morto
Crivellato dai baci dei suoi figli,
Assolto dagli occhi piú dolcemente celesti
E il cuore piú tranquillo che in altri giorni,
Il poeta Leopoldo Panero,
Che nacque nella cittá di Astorga
E maturó la vita nel silenzio di una quercia.
Molto amó,
Bevve molto e ora,
Gli occhi bendati,
Attende la resurrezione della carne
Qui, sotto la pietra.

Leopoldo Panero (1909 – 1962)
Trad. genseki
Post a Comment