Friday, December 11, 2009

Nice

Anche il ricordo di quell'autunno
Finí con una foto sul lungomare
Tu eri pallida come le onde
Gli occhi all'altezza della linea dell'orizzonte
Il fotografo dava le spalle al Negresco
Tra due palme erano avvitate
Le tue scapole
Poco piú in lá del mare, appena un poco oltre
Viaggiava invece la tua anima preda
A cercare il branco di lupi
Cui era stata destinata
Come avrei potuto seguirti tra le nuvole
Tra pelo e zanne?
Lo sai un altro lupo
Ci aspettava quieto nella stanza dell'Hotel Gounod,
Accoccolato tra le coperte di pelle.
Come avrei potuto seguirti tra queste cascate di luce
Appena all'angolo del mare
Tra le piante di prezzemolo
Che le mani di tua madre accarezavano
Come tu ora accarezzi queste onde
Poco oltre il mare, all'angolo della vecchia bottega
Di assi si specchiava la tua anima preda di lupo
Il vecchio lupo
Quello di sempre
Con il suo branco di motociclisti
E le gitanes e i tuoi occhi paralleli alla linea dell'orizzonte
Le spegneva tra le piante di prezzemolo le gitanes
Tra le dita di tua madre.

geneki
Post a Comment