Wednesday, March 05, 2014

L'abitudine e la morte

L'uomo muore anche a causa dell'abitudine, cioè quando la sua vita è diventata interamente abitudine, quando egli è divenuto spiritualmente e fisicamente ottuso ed è scomparsa l'opposizione tra coscienza soggettiva e attivitá spirituale perché l'uomo è attivo solo in quanto non ha ancora raggiunto qualche cosa e vuole produrre e agire a questo scopo. Quando questa tensione è compiuta scompaiono attività e vitalità e il disinteresse che allora si manifesta è morte spirituale e anche fisica.

Hegel

Dalla "Filosofia del Diritto"

Trad. genseki
Post a Comment