Sunday, January 06, 2013

La Montagna incantata



Due giornate di viaggio allontanano l'uomo – e a maggior ragione il giovane le cui deboli radici non sono ancora penetrate profondamente nell'esistenza – dal suo universo quotidiano, da tutto ciò che egli considerava i suoi doveri, interessi, preoccupazioni e speranza; lo allontanano infinitamente di più di quanto avrebbe potuto immaginarsi nel veicolo che lo conduceva alla stazione. Lo spazio che, girando e fuggendo, si interpone tra lui e il suo punto di partenza sviluppa forze che si credono riservate al tempo.

Thomas Mann
Trad genseki

Post a Comment